TAC Multistrato (a 128 strati)

La tomografia computerizzata  (TAC) è una metodica diagnostica che sfrutta radiazioni ionizzanti (raggi X).
La nostra Struttura dispone del SOMATOM Drive, una TAC Dual Source di terza generazione (128×2 strati) di Siemens, azienda da decenni leader nel settore dell’innovazione tecnologica.

Caratteristiche tecniche della nuova Tac

Si tratta di un tomografo multistrato Dual Source di ultima generazione dotato di due tubi radiogeni accoppiati ognuno ad un detettore da 128 strati che funzionano contemporaneamente.
Questa innovazione consente di aumentare la velocità di acquisizione delle immagini e dunque di ridurre la durata degli esami, la quantità del mezzo di contrasto somministrato ma soprattutto di ridurre drasticamente la dose di radiazioni.
A seconda del tipo di esame, la scansione dura solo pochi secondi, a volte anche meno di un secondo (Turbo Flash).
Rappresenta lo strumento ideale per qualsiasi tipologia di paziente, dal pediatrico all’anziano, all’oncologico, ai non collaboranti (es. pazienti che non riescono a trattenere il respiro, politraumatizzati, etc.), ai pazienti obesi o con aritmie cardiache.
Le due sorgenti radiogene possono inoltre lavorare con energie differenti (tecnica Dual Energy), consentendo di distinguere meglio i diversi tessuti, con tante applicazioni cliniche, come la composizione dei calcoli renali, la caratterizzazione delle lesioni focali epatiche, pancreatiche e renali, gli studi di perfusione miocardica e polmonare, l’identificazione dell’edema osseo, gli studi vascolari.
Questa nuova tecnologia, abbinata all’innovativo software di visualizzazione e di elaborazione delle immagini Syngo.via, aumenta in maniera significativa la definizione diagnostica anche negli scenari clinici più complessi.

I vantaggi della nuova  tecnologia per i pazienti

Si evidenziano soprattutto per le aree diagnostiche più delicate, aprendo a possibilità innovative, quali l’endoscopia virtuale che, attraverso un programma di ricostruzione delle superfici interne, permette la visualizzazione tridimensionale di parti anatomiche, tra cui  il colon  e le vie aeree, che fino ad oggi venivano indagate con tecniche sicuramente più aggressive per il paziente.
Inoltre la nuova TAC consentirà il miglior utilizzo e l’ottimizzazione delle risorse tecnologiche  già esistenti in Azienda.